Sistema di generazione del calore Murelle Revolution di Fonderie Sime

sistema di generazione del calore Murelle Revolution di Fonderie Sime (Legnago, VR) è un sistema di generazione del calore realizzato con una pompa di calore tipo “aria-acqua” da 4 kW e, una caldaia a condensazione da 30 kW. La pompa di calore è costituita da un condensatore, attraverso il quale viene preriscaldato il fluido termovettore proveniente dall’impianto, prima che quest’ultimo entri nello scambiatore della camera di combustione della caldaia. La sezione evaporante della pompa di calore è divisa in due parti distinte: a) la prima consente l’evaporazione del fluido frigorifero a spese del calore di condensazione e del calore sensibile dei fumi; b) la seconda effettua l’evaporazione a spese del calore presente nell’aria esterna e del calore disperso dalla camera di combustione della caldaia. L’efficienza COP e la resa termica della pompa di calore, grazie al sistema sdoppiato di evaporazione in aria e fumi, non subiscono cali sostanziali al variare delle condizioni di lavoro della macchina, la quale di fatto non teme condizioni climatiche rigide durante il suo funzionamento.

Il recupero termodinamico del calore della camera di combustione consente di mantenere in fase liquida l’acqua condensata dall’aria esterna, riducendo quasi totalmente il rischio di brinamento della batteria evaporante. In caso estremo, il sistema procede in 6÷7 minuti allo sbrinamento per via indiretta, semplicemente spegnendo la pompa di calore e sbrinando con il calore presente nell’involucro macchina, mentre la caldaia si fa carico dell’intero fabbisogno dell’edificio.

Il sistema di generazione del calore Murelle Revolution è in grado di ottenere un risparmio annuale sui costi di riscaldamento pari al 30 ÷40 %. I risultati segnalati sono ottenibili con estrema semplicità e con il minor impatto possibile sull’edificio riqualificato. Non è necessaria nessuna unità esterna per la pompa di calore, la quale è di tipo compatto e totalmente racchiusa nell’involucro della caldaia. Per garantire il funzionamento della pompa di calore è necessaria solo l’esecuzione di una presa aria esterna e di una espulsione della medesima mediante due condotti aventi diametro interno 160 mm (evitabili se la macchina si installa all’esterno in area protetta). Gli attacchi acqua e gas sono di tipo tradizionale e non presuppongono necessità impiantistiche aggiuntive rispetto ad una caldaia murale a condensazione. La pompa di circolazione installata a bordo può essere sufficiente a vincere le perdite di carico dell’impianto di riscaldamento esistente. La macchina è perfettamente compatibile con vecchi impianti a radiatori e, per potervi lavorare, non necessita di nessun onere impiantistico oltre alla sostituzione della vecchia caldaia murale. La produzione di acqua calda sanitaria è garantita in istantaneo dalla sola caldaia a condensazione, i cui attacchi idronici sono perfettamente compatibili rispetto a quelli delle caldaie murali tradizionali.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

RCI – Riscaldamento Climatizzazione Idronica © 2018 Tutti i diritti riservati