Condair. La sicurezza anti legionella sposa l’umidificazione adiabatica

Condair, gruppo fondato nel 1948, con sede madre a Pfäffikon, in Svizzera è un produttore leader mondiale nel campo dell’umidificazione e deumidificazione dell’aria industriale. Mediante la sua filiale italiana di Cinisello Balsamo (MI), è in grado di offrire tutti i suoi prodotti sul territorio nazionale nonché installazione, avviamento e manutenzione.

Laddove la richiesta di umidificazione è alta, la tecnologia utilizzata è senz’altro adiabatica ma il progettista è spesso preoccupato dall’aspetto igienico, la scarsa manutenzione non in linea con la VDI 6022 e soprattutto la contaminazione via colonie legionellose. Per ovviare alla legionella, non basta trattare l’acqua mediante un impianto osmosi ma prestare attenzione a tutto il sistema di umidificazione.

Condair DL è un sistema di umidificazione che, oltre ad essere conforme alle disposizioni VDI 6022, gode in più della certificazione igienica Fresenius.

Il sistema di umidificazione ibrido Condair DL (oramai terza generazione dopo il DUAL, DUAL2) è formato da una sezione di atomizzazione ad ugelli e una sezione di post-evaporazione che permettono di incorporare il Condair DL all’interno di sezioni di umidificazione molto ridotte (da 600 a 900 mm) e in dettaglio è costituito da:

– Sezione di atomizzazione ad ugelli, fornita già assemblata e pronta per l’alimentazione con acqua demi/osmosi (conducibilità tra 0,5 e 15 µS) tra 3 e 7 bar, composta di ugelli atomizzatori in acciaio inox di capacità ed in numero adeguato, idoneamente posizionati sull’apposita griglia di sostegno a sgancio rapido per la massima rapidità di intervento, realizzata ed intelaiata in acciaio inox. Ugelli sganciabili e direzionabili con inclinazione di 15°.

– Sezione di post-evaporazione, costituita da pannelli in materiale ceramico poroso ad elevatissima superficie interna per l’ottimizzazione del rendimento complessivo di umidificazione e l’emissione di aria completamente esente da trascinamento di aerosol (funzione di separatore di gocce). Perdite di carico bassissime (inferiori a 40 Pa a 2 m/s).

Cartuccia a ioni d’argento

– Unità idraulica centrale, costituita da pompa a bassa pressione ad inverter (per le versioni con pompa incorporata DL – tipo A) oppure senza pompa (DL – tipo B) con alimentazione idraulica adeguata ad esempio tramite sistema di osmosi Condair AT2 ad inverter, per l’alimentazione degli ugelli atomizzatori. Controllo dell’umidità tramite 7 step di regolazione oppure, opzionalmente, 15 o 31 step. Sistema di rilevamento della conducibilità dell’acqua di alimentazione, sistema di depurazione dell’acqua ad elettrodi ionizzanti in argento per l’abbattimento dei microrganismi nocivi ed un funzionamento ad igiene ottimizzata (sistema HygienePlus). Sistema di risciacquo automatico delle linee idrauliche. Filtro sterile opzionale.

– Unità di controllo, centralina multifunzionale di comando, supervisione e regolazione per l’interfacciamento con qualsiasi tipo di segnale proporzionale che include anche un regolatore P/I integrato. Protocollo di comunicazione Modbus e BACNet in dotazione standard. Scheda di segnalazione remota degli stati di funzionamento con 4 relè di serie. Pannello di controllo touch screen a colori.

I principali vantaggi che ne derivano sono:

  • nessun rischio di legionella dovuto agli ioni di Argento che disinfettano il media ceramico e rimangono attivi per 24h
  • sezione di umidificazione in UTA (acciaio INOX) ridotta di almeno 500m rispetto alle altre tecnologie
  • manutenzione ridotta in UTA senza pulizia mensile secondo la VDI 6022 dovuto al certificato di igiene dell’ente Fresenius
  • consumo elettrico del sistema di solo 0,3 kW indipendentemente del fabbisogno
  • efficienza del 95% fra acqua erogata e acqua assorbita dall’aria
  • nessun trascinamento aerosolico oltre il media di ceramica

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

[recaptcha]
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*