Piano Transizione 4.0, ora è possibile compensare i crediti d’imposta

Transizione 4.0
Immagine di pressfoto su Freepik

Il MIMIT informa che sono ora disponibili online i modelli di comunicazione per compensare i crediti d’imposta relativi agli investimenti del Piano Transizione 4.0.

A partire dallo scorso lunedì 29 aprile è possibile compilare i modelli di comunicazione per compensare i crediti d’imposta per gli investimenti del piano Transizione 4.0, come da decreto direttoriale del Ministero delle Imprese e del Made in Italy del 24 aprile scorso.

Nello specifico, il MIMIT ha approvato due diversi modelli di comunicazione dei dati e altre informazioni da fornire. I crediti di imposta a cui questi si applicano sono:

  • Gli investimenti in beni strumentali nuovi, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese (Modulo 1);
  • Gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica, design e ideazione estetica (Modulo 2).

Una volta scaricato il file pdf, sarà necessario aprirlo con Acrobat Reader autorizzando, se richiesta, l’esecuzione del Javascript. Tramite questa applicazione, il file pdf può essere compilato in tutte le sue parti. Ciascun file pdf deve essere firmato digitalmente con un certificato di firma elettronica qualificata in corso di validità rilasciato da una Certification Authority (vedi sito AGID).

Ogni comunicazione, precisa il MIMIT, deve essere trasmessa singolarmente tramite pec all’’indirizzo di posta transizione4@pec.gse.it .

Il file pdf, ricorda il MIMIT, non deve in nessun caso essere stampato e firmato con firma olografa: i pdf da allegare alla PEC non devono quindi essere salvati come immagini o originati dalla scansione di pagine ma solo dal salvataggio del file pdf debitamente compilato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here