Bosch Tec e Cuoa:  alleanza per l’alta formazione

Innovazione, digitalizzazione e attenzione per il capitale umano sono i driver che hanno portato alla firma dell’accordo di collaborazione tra Cuoa Business School e Bosch Tec (Training, Esperienze, competenze), la scuola di formazione del Gruppo Bosch Italia.

La collaborazione tra le due scuole avrà come focus in particolare le tematiche dell’Industria 4.0, dell’innovazione, del lean management, della digital transformation e delle risorse umane.

«Oggi – sostiene Federico Visentin, Presidente di Cuoa Business School – servono curiosità e apertura. Al CUOA siamo molto attenti a creare nuove sinergie, per poter offrire sempre di più a tutti i nostri interlocutori Con questa alleanza diamo per primi l’esempio di quanto sia importante creare occasioni di collaborazione con chi condivide la nostra visione. Con BOSCH TEC abbiamo trovato una comunione d’intenti sulla necessità di portare valore e di creare occasioni formative di sempre più alto livello, per attrarre i talenti e accompagnarli nel loro percorso di crescita. Coinvolgendo un partner come Bosch Tec  in attività di progettazione, docenza e informazione su tematiche strategiche per le nostre imprese, siamo certi di poter offrire occasioni di sicuro interesse e di proseguire nel nostro intento di tenere sempre altissima la qualità delle nostre proposte formative, con esperienze, competenze e network aperti e di respiro internazionale».

Sabrina Castellan, Bosch Tec Director, sottolinea: «Siamo una scuola unica nel suo genere, perché sappiamo pensare come pensa un’azienda. Sempre di più i partecipanti chiedono concretezza e applicabilità dei metodi formativi nel loro lavoro quotidiano, sia in ambito tecnico, sia in termini di soft skill; Cuoa è un partner di assoluto prestigio con cui siamo convinti di creare un’ottima sinergia per la definizione e la progettazione di corsi di formazione innovativi e, soprattutto, concreti. Il nostro valore aggiunto è il know-how che Bosch ha acquisito in oltre 130 anni di formazione dei propri collaboratori».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here