Crescita economica ed evoluzione tecnologica per Baxi

Tra le strategie di Baxi, in linea con quelle dei prossimi 3 anni del Gruppo BDR Thermea, la volontà di espandersi nel mercato delle pompe di calore e dei sistemi ibridi.

Il fatturato di Baxi – azienda italiana, parte del Gruppo BDR Thermea, che offre una gamma completa di prodotti e sistemi per la climatizzazione sia invernale che estiva – si è attestato nel 2018 a 287 milioni di euro, aumentando del 12,5% rispetto al 2017.

Cresciuto anche il numero delle caldaie prodotte nello stabilimento di Bassano del Grappa (VI), arrivate a oltre 540 mila nel 2018.

Di grande rilievo il fatturato proveniente dal mercato Italia, oggi al 35,1% nonostante la forte concorrenza nazionale ed estera e a riprova che il prodotto di un’azienda italiana, frutto di costante innovazione e garantito da un servizio pre/post vendita, resta una prima scelta del cliente. In netta crescita anche la quota export, arrivata al 18,9% e distribuita in oltre 50 Paesi. Importante voce nel fatturato di Baxi anche quella relativa alle vendite alle Intercompany, società appartenenti allo stesso Gruppo BDR Thermea e presenti in vari Paesi, tra i quali Russia, Francia, Spagna, Cina, Regno Unito, Germania, Turchia, Paesi Bassi. L’insieme delle vendite export rappresenta il 65% del fatturato totale generato.

Il Direttore Generale di Baxi, ing. Alberto Favero.

Tra le strategie di Baxi, in linea con quelle dei prossimi 3 anni del Gruppo BDR Thermea, la volontà di espandersi nel mercato delle pompe di calore e dei sistemi ibridi. Nel 2018, Baxi ha registrato un +63% dei volumi di vendita nel segmento rispetto al 2017.

Un altro punto di sviluppo focale per il Gruppo BDR Thermea, così come per Baxi, è la crescita delle quote di mercato nei sistemi di alta potenza e, più in generale, nei prodotti e servizi dedicati al segmento Professional. Nuove soluzioni impiantistiche di alta potenza per contesti commerciali e industriali, specifiche App per il controllo a distanza, un team dedicato di ingegneri Baxi sempre a disposizione e, ancora, progettazione BIM con gli schemi d’impianto, convegni, corsi normativi e formativi, sono solo alcuni esempi del processo attivato da Baxi per supportare i professionisti.

Altro punto della strategia di gruppo è un’ulteriore intensificazione della digitalizzazione, già in atto da tempo anche in Baxi con l’introduzione di processi lean, tracciabilità del prodotto, connettività dei prodotti, ecc.

Un’evoluzione coerente e coesa quella di Baxi e del Gruppo BDR Thermea, un impegno che vuole intensificare la propria presenza nel mercato delle pompe di calore nel prossimo triennio in Europa e rafforzare la propria mission: fornire soluzioni intelligenti per il comfort a impatto ambientale quasi nullo.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

[recaptcha]
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here