Ziehl-Abegg: ventilatori radiali per il raffreddamento di dispositivi elettronici

ventilatori radialiZiehl-Abegg presenta un innovativo sistema di ventilatori radiali per il raffreddamento di dispositivi elettronici e la ventilazione controllata di ambienti abitativi.

“L’interesse dei numerosi esperti del settore per lo ZApilot è stato notevole” afferma Fenkl con molta soddisfazione. Il motivo è che proprio nei quadri elettrici, che funzionano non-stop, ogni chilowattora di energia fa la differenza. “Ecco perché il consumo di corrente dei ventilatori diventa un parametro decisivo” ed il nuovo sistema ZApilot arriva anche al dieci percento di efficienza in più rispetto a prodotti analoghi disponibili sul mercato.

In termini di dimensioni di montaggio e punti di fissaggio, ZApilot è compatibile con tutti gli standard presenti sul mercato. La bocca aspirante integrata dispone già di alette di fissaggio per l’applicazione della griglia di protezione sul lato aspirazione. Nondimeno i progettisti sono riusciti a realizzare un miglioramento notevole per quanto riguarda l’efficienza. In genere l’uscita dell’aria viene ostacolata dalla presenza dei distanziali, il che comporta perdite di efficienza inutili. “Abbiamo deciso di posizionare raddrizzatori di flusso in quel punto per migliorare l’aerodinamica” dichiara Nils Kowalke, Product Manager presso Ziehl-Abegg. Un diffusore verticale aumenta inoltre la sezione attraversata dal flusso. Continua Kowalke: “Questo accorgimento determina un’ulteriore conversione di pressione dinamica in pressione statica”.

Per l’innovativo sistema ZApilot è già stata presentata la domanda di brevetto.

Grazie a questo sistema ventilante compatto che integra la girante ZAvblue, il motore ECblue55 e la struttura/convogliatore ottimizzata per una migliore distribuzione del flusso d’aria, si ottiene addirittura un incremento del rendimento. “Il risultato è un risparmio energetico pari al dieci percento” sottolinea Kowalke.

ventilatori radiali

ZApilot è stato progettato con la massima cura del dettaglio. Infatti è stato ottimizzato anche l’alloggiamento del cavo: nella struttura sono stati previsti appositi canali di fissaggio per proteggere il cavo da danneggiamenti. Il cavo può essere comunque portato sia verso il lato posteriore che anteriore.

Grazie alla struttura a nido d’ape, leggera ma resistente, si è potuto risparmiare anche sul materiale impiegato.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

[recaptcha]
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*