Galletti. Investimenti continui per l’efficienza e il design

La nuova camera climatica di recente installazione nello stabilimento Galletti a Bentivoglio permette di testare i prototipi in condizioni simili a quelle reali

Galletti propone un approccio evoluto al mercato italiano e internazionale attraverso prodotti e soluzioni all’avanguardia dal punto di vista del comfort, delle prestazioni, dell’efficienza energetica e del design.

Realtà storica dell’industria della climatizzazione, Galletti è un’azienda familiare che propone un catalogo ampio e articolato, con prodotti che spaziano dai ventilconvettori alle unità canalizzabili, dalle cassette idroniche agli aerotermi, dai gruppi frigoriferi ai sistemi di controllo e al software.

L’azienda con sede a Bentivoglio (Bologna) – che ha recentemente ottenuto la certificazione ambientale secondo UNI EN ISO 14001:2015 – è oggi a capo di un gruppo di produttori specializzati nell’offerta di soluzioni evolute per il comfort in ambito residenziale, commerciale e industriale.

Mercato euforico

Luca Germano, Direttore tecnico di Galletti SpA

Abbiamo chiesto al Direttore tecnico Luca Germano qual è l’attuale situazione del mercato: «Al pari di altri paesi europei, l’Italia sta vivendo un momento molto favorevole quanto a crescita della domanda in diversi comparti – primo fra tutti quello dell’edilizia che, nonostante l’aumento dei prezzi, le difficoltà di approvvigionamento di materie prime e componenti e le recenti restrizioni per alcuni bonus, continua a trainare anche il settore della climatizzazione.

Oggi il notevole incremento della domanda è fortemente orientato alle applicazioni residenziali: assistiamo a un fortissimo aumento delle richieste sia per i gruppi frigoriferi a basso impatto ambientale e di media e piccola taglia – in particolare chiller e pompe di calore aria/acqua, sistemi ibridi ecc. – sia per i terminali in ambiente – specie per gli apparecchi a parete e con profondità ridotta.

Le cause del fenomeno – che nel nostro paese ha assunto i contorni di una sorta di euforia – sono numerose: la naturale ripresa dell’economia post-pandemia, i finanziamenti straordinari dell’UE, le agevolazioni governative per l’efficienza energetica, ecc. Si tratta perciò di un mercato “drogato” che, nonostante le attuali soddisfazioni, difficilmente potrà reggere al progressivo cambiamento delle condizioni al contorno».

Climatizzazione a basso impatto

Qual è la la strategia che guida l’attività di ricerca e sviluppo?

«Continuiamo a investire nel segmento dei gruppi frigoriferi di potenza medio-grande, affrontando un livello di complessità superiore rispetto al resto della nostra produzione, con l’obiettivo di completare la gamma con soluzioni che impiegano gas refrigerante a basso impatto ambientale. Siamo stati fra i primi in Italia a proporre R454B – gas che presenta il GWP più basso fra i refrigeranti A2L ad alta pressione-densità, adatti ai cicli a compressione di vapore che utilizzano compressori scroll. Grazie all’esperienza compiuta, oggi i nostri prodotti “green” competono ad armi pari con le macchine che utilizzano gas ad alto GWP sia dal punto di vista dell’efficienza energetica puntuale e stagionale, sia del contenimento della quantità di gas refrigerante. Per i generatori condensati ad aria è il caso delle unità multiscroll GLE (con potenze nell’ordine di 680÷1080 kW) e VLE (150÷600 kW), come anche delle nuovissime gamme di chiller e pompe di calore VLS (150÷600 kW) e PLE (50÷150 kW) che saranno disponibili prima dell’estate. Sul fronte dei generatori con condensazione ad acqua, invece, sono da segnalare le unità WLE caratterizzate da una gamma di potenze molto ampia (40÷750 kW)».

Efficienza e sostenibilità

La nuova gamma di chiller e pompe di calore VLS coniuga un’elevata efficienza stagionale all’uso del refrigerante R454B con GWP = 467

Efficienza e sostenibilità VLS è la nuova gamma di chiller e pompe di calore monoblocco condensate ad aria per installazione esterna, messa a punto da Galletti per coniugare un’elevata efficienza stagionale all’uso del refrigerante R454B. Quest’ultimo è un composto A2L che vanta un GWP pari a 467, fra i più bassi del mercato, in linea con la graduale riduzione delle emissioni climalteranti prevista dalla normativa F-gas, sino ai limiti più stringenti imposti per il 2030. In alternativa è disponibile la gamma VRS che utilizza gas refrigerante R410A. Per tutti i gruppi VLS è garantito il funzionamento a pieno carico con aria esterna da -15 °C a 46 °C, a fronte di una potenza dei gruppi compresa fra 150 kW e 600 kW, in versione solo freddo o pompa di calore reversibile. Per aumentare l’efficienza ai carichi parziali tutti i modelli sono equipaggiati con soluzioni multi-scroll (fino a 6 compressori) in configurazione tandem o trio (2 o 3 compressori su un unico circuito), per la produzione di acqua da -10 °C a 55 °C. La gamma VLS dispone di: – una robusta struttura modulare con batterie a V, che ottimizza lo scambio termico lato aria e rende estremamente compatta l’impronta a terra, mantenendo un’accessibilità ottimale a tutti i componenti fondamentali; – logiche avanzate di regolazione e connettività e soluzioni per il monitoraggio continuo dei parametri di funzionamento; – un’elevata configurabilità dal punto di vista acustico, con un’ampia dotazione di accessori mirata a ridurre le emissioni.

Quali sono gli aspetti tecnici più innovativi delle nuove linee di prodotto?

«Nel caso delle pompe di calore aria/acqua ci siamo concentrati sulle criticità tipiche di queste macchine, ad esempio per migliorare la gestione del ciclo di sbrinamento riducendo il numero delle chiamate, grazie a una logica di funzionamento evoluta e all’aggiunta di sensori ad hoc. Per le pompe di calore che utilizzano i gas a basso GWP è stato sviluppato un nuovo allestimento adatto ai climi invernali più rigidi, che:

– migliora il funzionamento del circuito frigorifero, attraverso una tecnologia di iniezione modulare bifase del gas refrigerante;

– interviene sull’inversione del ciclo lato acqua per ampliare il campo di operatività, aumentando di circa 2 °C la temperatura d’uscita del fluido termovettore per compensare le più elevate temperature di scarico dei compressori».

ART-U è stato il primo fan coil personalizzabile, un prodotto unico nel suo genere per la ridottissima profondità e per le possibilità di customizzazione

La forma della tecnologia

Quali sono le novità nell’ambito dei terminali in ambiente?

«Lo sviluppo delle unità interne è strategico per l’azienda che lavora costantemente per migliorare sia gli aspetti tecnico-prestazionali, sia il design del prodotto. Dopo il ventilconvettore ART-U – il primo fan coil personalizzabile che ha impresso una svolta all’intero settore per la ridottissima profondità e per le possibilità di customizzazione, ottenendo numerosi riconoscimenti – è stato recentemente presentato Effetto, il nuovo modulo di design per l’aspirazione e diffusione dell’aria ad effetto Coanda.

Si tratta del completamento della linea di cassette Acqvaria, che utilizza l’effetto Coandă per la diffusione dell’aria. Abbiamo focalizzato l’attenzione sui terminali da incasso a controsoffitto perché li riteniamo la soluzione più efficace e flessibile in un’ampia casistica di applicazioni.

Lo sviluppo di prodotti dall’aspetto “mininvasivo” si inserisce a pieno titolo in una strategia di differenziazione dell’offerta. L’Advanced Design Unit guidata da Alessandro Casolari ha proprio l’obiettivo di coniugare innovazione tecnologica, ricerca sui materiali e attenzione alle forme – una richiesta molto spesso implicita nei clienti, che prediligono terminali piacevoli anche dal punto di vista estetico.

Questa forte spinta al miglioramento continuo dei prodotti è testimoniata anche dall’incremento dello staff tecnico interno nell’area R&D, al duplice obiettivo di rendere sempre più evoluto il processo che conduce dall’ideazione alla produzione e, parallelamente, di sperimentare materiali, tecnologie e soluzioni innovative con una particolare attenzione all’aspetto formale.

La ricerca nel settore del design è oggi un tratto distintivo dell’approccio di Galletti allo sviluppo dei prodotti, bilanciato dagli investimenti in tecnologie  – conclude Luca Germano. Recentemente, infatti, lo stabilimento è stato dotato di una grande camera climatica di nuova generazione idonea ad eseguire i test previsti dalla certificazione Eurovent e che, assieme alla camera calorimetrica preesistente, alla camera riverberante, ecc., ci permette di testare i prototipi in condizioni di utilizzo simili a quelle reali, senza ricorrere a strutture esterne».

L’immagine del comfort
Il design lineare e pulito di Effetto coniuga stile ed eleganza con il massimo comfort, grazie alla tecnologia dell’effetto Coandă

Caratterizzato da linee e colori essenziali, Effetto è il primo terminale idronico sviluppato da Galletti per la diffusione dell’aria con effetto Coandă. Il design elegante, in grado di valorizzare lo stile di ogni ambiente, si distingue anche per l’impiego di materiali e colori inediti nelle versioni Grey (con rivestimento in alluminio naturale spazzolato), White (bianco RAL 9010) e Black (nero RAL 9005). Basato sull’affidabile cassetta idronica Acqvaria, Effetto è stato concepito anche per garantire il massimo comfort: grazie alla speciale geometria dei convogliatori, il getto d’aria lambisce il soffitto e le pareti senza mai investire direttamente gli utenti. Le simulazioni CFD, mirate all’ottimizzazione dell’effetto Coandă, sono state validate dalle prove eseguite nei laboratori Galletti per ottenere una distribuzione dell’aria la più omogenea possibile, evitando situazioni di discomfort localizzato specie in modalità raffreddamento. L’impiego di componenti interni in polietilene previene i fenomeni di condensa, mentre le calamite poste sul pannello frontale facilitano le operazioni di installazione e manutenzione.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

[recaptcha]
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*