Il trend di sviluppo dell’efficienza energetica

 Lo studio Energy Efficiency 2020 –  ultima edizione dell’aggiornamento annuale IEA (International Energy Agency) sugli sviluppi globali dell’efficienza energetica –  si concentra sull’impatto della pandemia Covid-19 sull’efficienza energetica e sui mercati energetici globali di quest’anno, nonché sull’analisi delle tendenze del 2019.

I dati riportati indicano tendenze ben al di sotto del livello di progresso necessario per raggiungere gli obiettivi condivisi a livello mondiale per affrontare il cambiamento climatico, ridurre l’inquinamento atmosferico e aumentare l’accesso all’energia. Secondo lo studio, le tendenze deludenti sono state intensificate da un crollo negli investimenti durante la crisi economica innescata dalla pandemia: nel complesso, gli investimenti nell’efficienza energetica a livello mondiale dovrebbero diminuire del 9% nel 2020. Il monitoraggio IEA rivela, inoltre, uno squilibrio di spesa tra i diversi settori e le diverse aree del mondo: la spesa pianificata in Europa rappresenta l’86% di quella totale.

Secondo l’analisi IEA, gli investimenti per misure di efficienza energetica annunciate dai governi di tutto il mondo fino ad oggi sono destinati a generare quasi 2 milioni di posti di lavoro a tempo pieno tra il 2021 e il 2023, principalmente nel settore degli edifici e principalmente in Europa. Tuttavia, il piano di ripresa sostenibile della IEA suggerisce che ulteriori sforzi di ripresa legati all’efficienza energetica potrebbero creare altri quattro milioni di posti di lavoro a livello globale attraverso maggiori investimenti del settore pubblico e privato in edifici, trasporti e industria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here