Simulazione dei fluidi in ambiente ospedaliero

Le soluzioni Simulia di Dassault Systèmes per la simulazione CFD (fluidodinamica computazionale) supportano organizzazioni attive in diversi settori industriali nella progettazione di prodotti in grado prevedere le prestazioni reali con tempi di risposta rapidi. Simulia si avvale di tre tecnologie complementari che permettono di eseguire simulazioni di fluidi, scalabili e compatibili con un’ampia gamma di applicazioni. PowerFLOW e XFlow offrono una tecnologia dei metodi reticolari di Boltzmann per simulazioni realistiche, che consentono di prevedere con precisione le prestazioni nel mondo reale: PowerFLOW viene utilizzato per eseguire in modo accurato ed efficiente simulazioni aerodinamiche, aeroacustiche e di gestione termica; XFlow, invece, si occupa di supportare la risoluzione di problemi complessi legati ai fluidi con una tecnologia all’avanguardia. Fluid Dynamics Engineer fornisce una visione multifisica e multiscala, incorporando la fluidodinamica computazionale in applicazioni di progettazione, simulazione, ottimizzazione, gestione dei dati e business intelligence all’interno della piattaforma 3DEXPERIENCE.

In particolare, Simulia XFlow consente agli utenti di seguire flussi di lavoro CFD complessi che richiedono simulazioni di fenomeni transitori ad alta frequenza con geometrie in movimento, flussi multifase complessi, flussi a superficie libera e interazioni fluido-struttura. Inoltre, le funzionalità di rendering avanzate offrono una visualizzazione realistica che permette di esaminare meglio flusso e rendimento termico, consentendo alle aziende di ridurre i collaudi fisici e di prendere decisioni sulla progettazione in modo più efficace, in meno tempo.

Dassault Systèmes è molto attiva nel settore delle bioscienze per lo sviluppo di soluzioni e tecnologie sanitarie innovative atte a trasformare le modalità di cura del paziente, rendendole più accessibili, orientate al risultato e personalizzate. Come esempio concreto,ha utilizzato le soluzioni Simulia nell’ambito di un progetto finalizzato alla simulazione e alla valutazione delle modalità di dispersione del virus SARS-CoV-2 in ambiente ospedaliero. Presso l’ospedale Leishenshan di Wuhan in Cina, struttura costruita in 14 giorni, è stato possibile, grazie all’utilizzo del software avanzato Simulia XFlow installato sulla piattaforma 3DEXPERIENCE, eseguire applicazioni di simulazione realistica e dinamica del flusso di fluidi e dell’aria in ambienti interni ed esterni, nonché la dispersione del virus negli impianti di ventilazione. Le funzionalità di simulazione della piattaforma 3DEXPERIENCE hanno così consentito di contrastare gli effetti negativi riducendo la contaminazione degli ambienti circostanti e proteggendo il personale medico e infermieristico, con un conseguente impatto positivo su tutta la comunità.

In Francia, invece, la simulazione fluidodinamica computazionale è stata utilizzata per simulare diversi campi di flusso d’aria all’interno dell’ospedale St. Francis di Marange-Silvange, nel momento in cui è nata l’esigenza di convertire un reparto in area dedicata ai pazienti Covid-19. La simulazione ha consentito alla Direzione dell’ospedale di capire come i corridoi fossero importanti vettori di propagazione del virus e di ottimizzare di conseguenza la disposizione interna dei letti, per ridurre il rischio di contagio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here