Chiller e pompe di calore con refrigerante a basso impatto ambientale

chiller

VLE di Galletti (Bentivoglio, BO) è la nuova gamma di chiller e pompe di calore reversibili monoblocco condensate ad aria per installazione ad esterno che si caratterizza per l’utilizzo del refrigerante R454B: un refrigerante A2L di ultima generazione in grado di garantire uno dei più bassi GWP del mercato, pari solamente a 467. Tale valore di GWP assicura alla gamma VLE il rispetto della graduale riduzione di emissioni dovute all’utilizzo di gas ad effetto serra imposta dalla normativa F-GAS, sino ai limiti più stringenti previsti per l’anno 2030.

La gamma Galletti VLE di unità aria-acqua ad elevata efficienza stagionale con refrigerante a basso GWP, si compone di undici modelli – completamente configurabili selezionando versioni e opzioni – con potenze in raffrescamento che vanno da 150 a 570 kW, in versione solo freddo o pompa di calore reversibile.

Il principale punto di forza della gamma è l’elevata efficienza stagionale, volta a ridurre definitivamente i consumi energetici annui oltre che al rispetto dei requisiti minimi di efficienza imposti dal regolamento ErP 2021. Al fine di aumentare l’efficienza ai carichi parziali tutti i modelli VLE sono, infatti, equipaggiati di soluzioni tandem o trio (2 o 3 compressori su un unico circuito) e corredati di valvola d’espansione elettronica.

chillerL’efficienza e l’affidabilità di tutti i prodotti della gamma di chiller e pompe di calore VLE di Galletti sono garantite dall’utilizzo di componentistica di assoluta qualità nelle parti frigorifere, idrauliche ed elettriche tutte tecnologicamente all’avanguardia che consentono, ad esempio, la produzione di acqua da -10 °C a 55 °C e il funzionamento a pieno carico con aria esterna da -15 °C a 46 °C.

La gamma prevede un’elevata configurabilità dal punto di vista acustico grazie all’ampia accessoristica volta a ridurre le emissioni sonore. Il controllo avanzato, sempre presente sull’intera gamma, permette un monitoraggio continuo dei parametri di funzionamento e logiche avanzate di regolazione e connettività.

Le unità sono tutte equipaggiate con sensori di rilevamento fughe sia all’interno del quadro elettrico, sia in prossimità del circuito frigorifero. In caso di fughe del refrigerante, il microprocessore, che gestisce le procedure di messa in sicurezza e spegnimento dell’unità, è programmato per deviare l’alimentazione della centralina di raccolta delle informazioni dei sensori di fuga su una linea di emergenza in bassa tensione.

Questa funzionalità permette il completo sezionamento dell’alimentazione della macchina durante le fasi di manutenzione lasciando abilitati tutti i sistemi di sicurezza.

Note Tecniche

  • Utilizzo del refrigerante R454B a ridotto impatto ambientale, GWP inferiore a 500.
  • Utilizzo di soluzioni multi-scroll (fino a 6 compressori).
  • Possibilità di configurare esecuzioni silenziate.
  • Estensione del campo di lavoro in fase di riscaldamento grazie all’opzione Hydro Smart Flow (Disponibile su richiesta, il kit HSF viene predisposto sul lato idronico della macchina e si compone di valvola a 4 vie e apposito kit. Hydro Smart Flow interviene al changeover stagionale invertendo la direzione di attraversamento dello scambiatore a piastre del flusso d’acqua, coerentemente con quella del refrigerante. In questo modo si mantiene sempre uno scambio termico in controcorrente ottimizzando il funzionamento dell’unità nelle stagioni estiva ed invernale ed estendendo il campo di lavoro dell’unità).
  • L’intera gamma Chiller presenta, di serie, batterie a microcanali in Long Life Alloy.
  • La gamma è sviluppata modularmente, replicando la struttura ottimizzata di batterie e ventilatori della singola V. Il design assicura stabilità, robustezza anche durante le fasi più critiche (come il trasporto) e massima accessibilità ai componenti in ogni unità VLE.
  • Valvola di espansione elettronica di serie.
  • Procedure di messa in sicurezza in caso di fughe di refrigerante, con sensori di rilevamento all’interno del quadro elettrico e in prossimità del circuito frigorifero.
  • Funzione economy – low noise: la funzione permette, sulla base di fasce orarie o di contatto pulito, di ridurre la velocità massima dei ventilatori e il massimo numero di compressori attivabili.
  • Gestione della pompa primaria: in caso di circuito disaccoppiato è possibile, tramite sonda remota, spegnere le pompe del circuito primario quando raggiunto il set point. In questo modo si garantisce ulteriore riduzione delle spese di pompaggio.
  • CDS – Continuosly Data Storage: questa funzione permette di memorizzare in modo continuativo i parametri caratteristici di funzionamento dell’unità e dell’impianto all’interno del microprocessore di controllo.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

[recaptcha]
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here