Soluzioni efficienti ed ecosostenibili con il solare termico Paradigma

Il Campeggio Baia Verde di Punta Ala ha scelto il solare Paradigma per rendere la propria struttura più efficiente e sempre più ecosostenibile.

Paradigma Italia opera nel settore delle energie rinnovabili, proponendo sistemi ecologici di riscaldamento che sfruttano fonti energetiche naturali. Grazie a soluzioni tecnologicamente all’avanguardia offre prodotti e servizi specializzati, adatti a dare risposta anche alle specifiche esigenze di strutture turistiche, centri sportivi, strutture sanitarie e strutture ricettive in generale.

Il solare termico Paradigma rappresenta una soluzione ideale per la produzione di acqua calda sanitaria e come integrazione al riscaldamento, anche nei casi in cui il fabbisogno risulta essere particolarmente elevato, come spesso accade nelle strutture ricettive.

Grandi impianti solari particolarmente affidabili, estremamente performanti e che necessitano di una manutenzione minima, permettono alle strutture di distinguersi grazie ad una soluzione 100% ecologica ed ecosostenibile.

Oltre ad utilizzare energia pulita a costo zero, infatti, i pannelli solari termici Paradigma sfruttano l’acqua come liquido termovettore al posto del glicole antigelo, e sono totalmente riciclabili. Garantiscono un funzionamento performante anche nelle situazioni climatiche più rigide fino a -25 °C.

I livelli di rendimento sono unici sul mercato, grazie ai quali è possibile approfittare degli incentivi più elevati disponibili. Le prestazioni del solare termico Paradigma sono inoltre certificate a livello internazionale con il Solar Keymark, con 10 anni di garanzia.

Un campeggio amico dell’ambiente.

Nella località di Punta Ala (GR) il Campeggio Baia Verde ha scelto il solare Paradigma per rendere la propria struttura più efficiente e sempre più ecosostenibile, con l’obiettivo di rendersi il più possibile indipendente dal punto di vista energetico. Ogni decisione della proprietà è finalizzata a minimizzare l’impatto ambientale e a salvaguardare la splendida natura circostante.

Il percorso verso questo obiettivo importante è iniziato con i lavori di ristrutturazione di uno dei nove bagni presenti al suo interno, quello con il maggior utilizzo durante la stagione di apertura, con 18 docce e 15 lavabo adibiti al lavaggio stoviglie.

Il campo solare è composto da 9 pannelli solari Aqua Plasma 19/50 e ha una superficie lorda di 40 metri quadrati

Il progetto di riqualificazione ha portato all’installazione di un impianto ecologico, efficiente ed efficace in termini di risparmio energetico ed economico, composto da 9 pannelli solari Aqua Plasma 19/50, il cui funzionamento è supportato da 2 pompe di calore Paradigma modello Libra 15T. L’acqua calda sanitaria prodotta viene immagazzinata all’interno di un sistema di accumulo da 6000 litri.

Il campo solare ha una superficie lorda complessiva di 40 m2 ed è stato perfettamente integrato nel tetto di copertura del bagno, mentre la centrale termica è stata ricavata in una piazzola adiacente, perfettamente inserita nel contesto naturale.

Il fabbisogno di acqua calda sanitaria del campeggio nei mesi di luglio e agosto è stato calcolato di circa 13.000 litri al giorno, ad una temperatura media di 37 °C. Considerando la distribuzione del fabbisogno nel periodo di apertura della struttura e la stagionalità, si è calcolato che l’energia richiesta per la produzione di acqua calda sanitaria è pari a circa 39.000 kWh.

Vista della stazione solare STAQUA XL II e del sistema di accumulo da 6000 litri

Il monitoraggio dei consumi dell’impianto nella prima stagione di funzionamento ha evidenziato come, grazie al contributo dell’energia solare, sia stato possibile coprire il 64% del fabbisogno totale, a costo zero; il restante 36% è invece fornito dal sistema in pompa di calore, più nuovo ed efficiente di quello sostituito. Al termine della stagione è stato anche possibile confrontare i consumi elettrici relativi al bagno in oggetto, prima e dopo l’intervento. Con un consumo elettrico annuale medio pre-intervento pari a 13.000 kWh, il campo solare ha permesso di ottenere un risparmio annuo pari a 8700 kWh, tenendo presente che nei primi mesi di bassa stagione, il fabbisogno è stato coperto completamente dal solare, con un notevole risparmio di energia elettrica e di spesa, pari a 1.400 euro.

L’investimento ha consentito un risparmio di 156 tonnellate di CO2, equivalenti a 658 alberi piantati, ed ha potuto beneficiare dell’incentivo Conto Termico, ottenendo 24.000 euro di contributo.

 

 

 

 

 

 

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

[recaptcha]
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here