Ventilatori radiali ispirati alla megattera

ZAbluefinZiehlAbegg2Nella progettazione di un nuovo ventilatore, il costruttore Ziehl-Abegg attinge nuovamente alle conoscenze acquisite dalla natura. Per la generazione più recente di ventilatori radiali ci si è infatti ispirati alla megattera. Il risultato è un risparmio energetico che arriva fino al dieci percento.

Ziehl-Abegg raggiunge per i ventilatori radiali un rendimento di punta di oltre il 70 percento. A seconda della portata cambia l’angolo con cui il flusso d’aria colpisce le pale del ventilatore. La balena nel mare affronta quotidianamente sfide simili: in seguito al movimento delle pinne la loro angolazione cambia costantemente. Se le pinne pettorali avessero un’inclinazione eccessiva rispetto alla corrente marina contraria, si verrebbero a creare turbolenze. Nel corso di millenni le pinne della megattera si sono evolute: i bordi anteriori presentano delle protuberanze delle dimensioni di palle da golf. Ciò consente a questo animale, che pesa da 25 a 30 tonnellate, di spostarsi in mare in modo molto rapido ed agile grazie alle sue lunghe pinne pettorali. L’azienda si è ispirata a questo principio nel realizzare sul bordo anteriore della pala del ventilatore un profilo ondulato.

Anche la pinna caudale della balena è stata analizzata con molta attenzione dagli esperti di fluidodinamica. Il contorno a V della sezione posteriore della pala ritarda possibili stalli, consentendo l’impiego del ventilatore in un range di pressioni molto diverse. Nel complesso l’evoluzione ha permesso alla megattera di ottimizzare la propria efficienza fluidodinamica in modo da guadagnarsi la reputazione di ottima nuotatrice, essendo particolarmente agile nonostante le enormi dimensioni. Di queste scoperte bioniche beneficia ora la più recente generazione di ventilatori radiali Ziehl-Abegg con dimensioni costruttive a partire da 710 mm. Il nome del prodotto “ZAbluefin” prende spunto dal termine inglese ‘fin’, cioè pinna.

L’azienda ha dotato la pala del ventilatore di uno svergolamento. Ciò fa sì che sull’intera superficie della pala si venga a creare un angolo di attacco ottimale. Non sono solo i bordi posteriori dentellati a rendere la girante più silenziosa, anche l’andamento ondulato della superficie della pala determina una riduzione sonora.

Per circa due anni gli esperti di Ziehl-Abegg hanno dedicato i propri sforzi alla nuova girante radiale da impiegare nelle unità di trattamento aria e nella ventilazione industriale. Il profilo bionico si è rivelato molto efficace per migliorare l’efficienza e la silenziosità. A differenza delle pale cave attualmente molto presenti sul mercato, la pala profilata bionica non presenta interstizi in cui potrebbero penetrare sporco o condensa, fattori che, oltre a fenomeni di corrosione, provocherebbero anche squilibri.

La nuova girante radiale attinge da due approcci alla bionica completamente diversi: l’aerodinamica (ornitologia) e l’idrodinamica (biologia marina). I bordi posteriori delle pale dei ventilatori sono infatti ispirati alle ali di una civetta. I bordi posteriori dentellati delle pale dei ventilatori sono ormai diventati una caratteristica distintiva di Ziehl-Abegg. Nel nuovo ventilatore questo profilo dentellato è stato però leggermente adattato e presenta un andamento più morbido.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

[recaptcha]
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*