Roccheggiani per i progettisti termotecnici

Si è recentemente svolto presso gli stabilimenti produttivi della Roccheggiani a Camerano (AN) un interessante incontro di approfondimento tecnico e formativo sul tema “ I sistemi di recupero di calore ad alta efficienza negli impianti di trattamento aria”.

Veduta aerea degli Uffici Direzionali e Tecnici e di parte degli stabilimenti produttivi della Roccheggiani spa a Camerano (An).

Veduta aerea degli Uffici Direzionali e Tecnici e di parte degli stabilimenti produttivi della Roccheggiani spa a Camerano (An).

L’appuntamento ha visto la presenza di circa 40 partecipanti in rappresentanza di altrettanti studi di progettazione termotecnica della regione Marche che sono convenuti presso la  moderna sala convegni sita all’ultimo piano della nuova palazzina direzionale della Roccheggiani, aderendo con interesse all’invito dell’azienda su un argomento di grande attualità.

Dopo il benvenuto e la presentazione dell’evento da parte del dott. Marco Roccheggiani, Ceo della società, i lavori sono entrati nel vivo con le relazioni dell’ing. Stefano Biondini e dell’ing. Claudio Testa dell’Ufficio Tecnico divisione HVAC della Roccheggiani, che hanno approfondito i temi oggetto dell’incontro e le innovative proposte dell’azienda in questo campo.

Particolare interesse ha riscosso la nuova serie di recuperatori RRU FA, un tipo di unità destinata a tutti quegli impianti in cui deve essere garantito un apporto di aria primaria quali impianti a terminali idronici, impianti a travi fredde o con sistemi ad induzione, impianti radianti, o come adeguamento di impianti esistenti in cui non è stato previsto, inizialmente, un adeguato apporto di aria esterna. Le unità RRU FA consentono un significativo contenimento dei costi di ricambio dell’aria attuando più fasi di recupero di calore. Il trattamento dell’aria esterna prevede infatti un primo stadio di recupero di calore sensibile e latente, effettuato mediante ruota igroscopica con rendimenti fino all’85% ed un secondo stadio di recupero, realizzato attraverso un ciclo frigorifero/pompa di calore completamente integrato, a fluido refrigerante ecologico R410A.

Il vivace dibattito che ha seguito gli interventi, ha confermato la sensibilità dei progettisti termotecnici alle tematiche dell’efficienza energetica degli impianti e del comfort ambientale.

Gli ingegneri Stefano Biondini e Claudio Testa, della divisione HVAC Roccheggiani, durante il convegno tema “I sistemi di recupero di calore ad alta efficienza negli impianti di trattamento aria”.

Gli ingegneri Stefano Biondini e Claudio Testa, della divisione HVAC Roccheggiani, durante il convegno tema “I sistemi di recupero di calore ad alta efficienza negli impianti di trattamento aria”.

L’evento si è concluso con la visita guidata agli stabilimenti produttivi della Roccheggiani, dove gli ospiti hanno potuto toccare con mano i massimi livelli di tecnologia e automazione grazie ai quali l’azienda marchigiana riesce ad offrire l‘elevato standard qualitativo che da tempo il mercato apprezza e riconosce.

Un attestato di partecipazione è stato rilasciato agli studi termotecnici che hanno aderito al convegno.

Contatto diretto

info@roccheggiani.it

 

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

RCI – progettare rinnovabili riscaldamento climatizzazione idronica © 2017 Tutti i diritti riservati