A Savona si sperimenta la smart grid tascabile

Campus SavonaLe reti elettriche intelligenti – cosiddette “smart grid” – integrano il comportamento e le azioni degli utenti (generatori, consumatori e generatori/consumatori) per garantire le forniture di energia elettrica in modo efficiente, sicuro, sostenibile ed economicamente conveniente. Il progetto per l’innovativa Smart Polygeneration Microgrid, in fase di completamento presso il Campus Universitario di Savona dell’Università degli Studi di Genova, dispone di tre microturbine cogenerative a gas, due caldaie gas naturale, un chiller ad assorbimento, tre impianti solari termodinamici a concentrazione accoppiati a motori Stirling, un impianto fotovoltaico, batterie per l’accumulo di energia elettrica e due stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Si tratta perciò una rete che fornisce al campus non solo energia elettrica ma anche energia termica, partendo da fonti rinnovabili e tradizionali, governate da un evoluto sistema di monitoraggio, supervisione e controllo capace di modulare la produzione di energia elettrica in funzione della domanda delle utenze connesse, delle politiche di generazione desiderate e degli scambi con il gestore della rete elettrica, nell’ottica della riduzione dei consumi e dei costi di gestione. (Giuseppe La Franca).

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

RCI – progettare rinnovabili riscaldamento climatizzazione idronica © 2017 Tutti i diritti riservati