La gestione dell’energia secondo Trane

Secondo Trane, fornitore mondiale di soluzioni e sistemi per il comfort e marchio Ingersoll Rand, mentre l’efficienza degli edifici commerciali è migliorata significativamente nelle ultime decadi, il settore dell’edilizia ha soltanto iniziato a sfruttare le riserve energetiche intrappolate in strutture dalle prestazioni insoddisfacenti. Trane, che nel 2013 festeggia 100 anni di attività nel campo del riscaldamento, della ventilazione e del condizionamento dell’aria (HVAC), prevede numerose innovazioni all’avanguardia nelle tecnologie degli edifici ad alte prestazioni, nelle procedure operative e nei servizi intelligenti per gli edifici.
Jose La Loggia – vice presidente delle divisioni Controlli, Soluzioni chiavi in mano, Servizi e ricambi e Postvendita per Trane in Europa, Medio Oriente, India e Africa –  e Bruno Fusciani, responsabile di Trane Italia, sottolineano che i proprietari degli edifici e gli operatori possono ottenere numerosi benefici adottando tecnologie degli edifici ad alte prestazioni e principi operativi ampiamente disponibili al giorno d’oggi. Le nuove tecnologie e le procedure migliorate per l’efficienza energetica consentono agli edifici commerciali di raggiungere livelli elevati di risparmio energetico, migliorare le prestazioni generali e ridurre l’impatto ambientale e i costi del ciclo di vita.
Numerose fonti, inclusi il programma GreenBuilding del Joint Research Centre della Commissione europea e il Green Building Council americano (USGBC) affermano che gli edifici ad alte prestazioni sono in grado di utilizzare il 20 – 30% in meno di energia con costi di esercizio per la vita abitativa totale inferiori del 50%, rispetto agli edifici attrezzati e gestiti secondo le modalità convenzionali.
Il numero crescente di sistemi di edifici a efficienza energetica e l’utilizzo di un’ampia gamma di misure di conservazione dell’energia – rilevano gli esponenti di Trane – hanno consentito di diminuire il consumo energetico degli edifici commerciali, ma l’inventario degli edifici esistenti rappresenta soltanto un esame superficiale per quanto riguarda la realizzazione del potenziale totale dell’efficienza energetica che consentirebbe di ridurre il consumo energetico mondiale e l’impatto sull’ambiente.
I proprietari degli edifici e gli operatori stanno iniziando a rendersi conto che gli edifici con migliori prestazioni rappresentano delle risorse che aiutano le organizzazioni a raggiungere gli obiettivi, soprattutto quelli finanziari e operativi.
Mentre molti nuovi edifici sono progettati per raggiungere i livelli internazionali in materia di efficienza energetica e delle prestazioni ambientali, l’opportunità maggiore è rappresentata dal miglioramento delle prestazioni del patrimonio edilizio già esistente in Europa.
Per il prossimo futuro – sostengono Jose La Loggia e Bruno Fusciani – le maggiori opportunità di miglioramento delle prestazioni energetiche, operative e dei servizi risiedono nel patrimonio edilizio mondiale esistente. Questi edifici rappresentano un obiettivo interessante per il raggiungimento dell’efficienza.
La riqualificazione energetica del patrimonio edilizio europeo esistente è uno dei modi più rapidi per spianare la strada per la crescita sostenibile in Europa. Secondo il rapporto Europe’s Buildings under the Microscope (Edifici europei al microscopio) del BPIE (Buildings Performance Institute of Europe), potrebbe portare a un risparmio energetico pari quasi al 50%, ridurre le emissioni di CO2 di più del 50% e creare circa 0,7 milioni di posti di lavoro.
L’evoluzione del processo di creazione di edifici ad alte prestazioni è arrivata a un punto di svolta grazie allo sviluppo delle tecnologie e delle procedure e alla crescita costante del corpus di informazioni a supporto dell’adozione di questi principi.
Gli esponeti di Trane elencano alcuni fattori che conducono all’adozione di tali principi:
– Nonostante i prezzi legati all’energia non siano stati tanto instabili con riferimento ai contatori elettrici e alla pompa di benzina, i tassi delle strutture commerciali e industriali sono cresciuti. I progressi tecnologici consentono alle organizzazioni di limitare l’impatto dei costi energetici in aumento e dei consumi maggiori.
– Le organizzazioni di tutti i tipi si trovano in situazioni di forte pressione per fare di più con meno (meno budget, poche risorse e staff ridotti). I sistemi di gestione tecnica, elementi centrali per il raggiungimento delle prestazioni ottimali degli edifici, eseguono in automatico delle attività che prima richiedevano l’intervento di operatori umani al fine di ottenere risultati ottimizzati. La tecnologia di comunicazione wireless, applicata in questi sistemi con standard di comunicazione aperti, dimostrerà la propria portata innovativa nel miglioramento dei controlli e dell’energia nel mercato degli edifici commerciali attuale.
– I sensori integrati nei sistemi meccanici forniscono dati critici utilizzati dai programmi di assistenza intelligenti per analizzare, prevedere i problemi ed effettuare operazioni correttive con le apparecchiature HVAC degli edifici, per consentire di migliorare l’affidabilità, di prolungare la vita utile dell’apparecchiatura e di ottenere un funzionamento efficace.
– Le prestazioni ambientali procedono in parallelo all’efficienza energetica. Nel prossimo futuro, è prevista la creazione di norme più precise in materia di efficienza energetica ed emissioni. Tuttavia, è assodato che tutte le organizzazioni si impegneranno nel rispettare non solo le norme più severe, ma anche le aspettative dei clienti, degli azionisti, dei dipendenti e della comunità in generale.
La richiesta di energia nel mondo sviluppato e in via di sviluppo – concludono La Loggia e Fusciani – continua a crescere in modo esponenziale senza soluzione di continuità. È impossibile esagerare l’importanza dell’efficienza energetica nell’equazione generale. Lo sfruttamento delle riserve energetiche intrappolate in edifici con prestazioni insoddisfacenti potrebbe consentire un importante avanzamento verso la garanzia che le necessità di un mondo ad alto consumo energetico siano soddisfatte.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

RCI – progettare rinnovabili riscaldamento climatizzazione idronica © 2017 Tutti i diritti riservati